Regione Umbria

L'Umbria vista da Umbertide

Ultima modifica 14 gennaio 2020

Umbria through Umbertide

Circondata da verdi colline e dominata dal Monte Acuto sorge Umbertide. Proprio questo Monte, alto ben 926 metri, ci racconta l'origine dell' insediamento umbro in quanto alla sua sommità, presso l' altare, sono state ritrovate figurine in bronzo di uomini ed animali che fanno risalire il sito al 6° secolo a.C. Il villaggio romano di Pitulum nacque intorno al 3° secolo, distrutto dai Goti, fu ricostruito e chiamato Fratta. Nel Medio Evo fu sotto Perugia, e seguendone le vicende, fu parte dello Stato Pontificio fino al 1860. Nel 1863 il nome fu cambiato in Umbertide, a ricordo di Re Uberto, fondatore del villaggio medievale dopo la distruzione barbarica, e dei suoi figli.

Il paesaggio che le fa da corona è affascinante, offrendo scenari di grande bellezza, ed è stato fonte di ispirazione per i numerosi artisti che hanno attraversato la valle. Umbertide, costruita su uno sperone roccioso circondato dal Tevere e dalla Reggia, ha sempre trovato nell'acqua protezione e vita, è per questa ragione che una forte attenzione viene riservata a progetti di sviluppo eco-compatibili, esempio ne sia la bellissima passeggiata sulle rive del fiume completamente ripulite dove si può camminare nel silenzio di una natura ancora intatta.

Il centro storico conserva la cinta muraria medievale su cui si staglia la Rocca del 14° secolo alla quale un bel lavoro di restauro ha fatto riguadagnare la sua originaria imponenza, ed è stata l'occasione per la realizzazione del parco della Reggia a completamento della passeggiata sulle sponde del Tevere. L'elegante palazzo di città della famiglia Ranieri, oggi Municipio, sorge in Piazza Matteotti da cui parte il “Corso” che conduce a piazza S.Francesco dove si trovano ben tre chiese, una vera anomalia in positivo per una cittadina di queste dimensioni. Nella Chiesa di S.Croce si trova la Deposizione dalla Croce, straordinaria opera di Luca Signorelli riportata in loco dopo il restauro, a fianco sorge la Chiesa di Francesco con l'annesso convento, ed ancora la Chiesa di S.Bernardino, oltre all'edificio dell'ospedale della confraternita. Nel luogo di uno straordinario miracolo per volontà del popolo di Fratta si volle costruire l'elegante tempio della Chiesa Collegiata affinchè contenesse l'immagine della Beata Vergine Maria, patrona della città, che guarì una fanciulla. A breve distanza da Umbertide si trova l'abbazia di Montecorona, uno dei maggiori e più antichi insediamenti benedettini del centro Italia, e sul colle che le sta alle spalle sorge l' Eremo ancora oggi abitato da una comunità di monaci di clausura.

Come in tutta l'Umbria, anche qui la tradizione culinaria è molto vivace, si ricorda in modo particolare il MAZZAFEGATO, e ci sono numerosi produttori locali presso i quali si può degustare ed acquistare, diversi di loro partecipano al Mercato della Terra che si svolge di sabato in Piazza Matteotti.

Quest'anno si celebrano i 150 dall'attribuzione del nuovo nome, da Fratta ad Umbertide, ed a Settembre le Feste in costume dell'”800” saranno ancora più frizzanti fra taverne, vino, ricette d'epoca, e le incursioni dei Briganti in eterna lotta con i Garibaldini.

* * * * *

Umbertide lies on the Upper Tiber Valley surrounded by green hills and dominated by Mount Acuto where the umbrian community was established. This mount, which is 926 mt tall, tells us the origin of the umbrian settlement, that's because on the top, by the altar, numerous bronze statuettes, of men and animals from the 6th century b.C, have been found. The roman village called Pitulum was born in the 3rd cent. b.C., destroyed by the Goths it was then rebuilt and called Fratta. In the Middle Age it was dominated by Perugia and then submitted by the Roman Papacy untill 1860. In 1863 its name was changed into Umbertide, to celebrate King Uberto, the rebuilder of the village after the barbarian destruction. The landscape is very fascinating and it has inspired many artists who have crossed the umbrian valley. Umbertide is on a rock surrounded by the water of Tiber and Reggia, for centuries source of life and protection, and this is the reason of the big attention to projects of eco-sustainable character and today you can take beautiful walks along the clean river bank in an uncontaminated nature. The historical medieval walls are still visible and the imposing Rocca, a fortress of the 14th cent., has been restored as well as its surroundings and this has been the perfect occasion for the realization of the Reggia's park, which completes the walk along the Tiber's bank. The elegant City Hall, old mansion of the Ranieris' family, lies in Piazza Matteotti and from here you can reach Piazza S.Francesco where you can see three churches, S.Croce Church, Museum of Luca Signorelli's masterpiece “The Deposition from the Cross”, S.Francesco's Church and Cloister, and S.Bernardino's Church. The Collegiata's Church was built on the place of a miracle worked by Virgin Mary, patron of the city. Not far from Umbertide you see the Montecorona Abbey, one of the most ancient and famous settlements of the benedectin order in central Italy; on the hill a community of cloistered monks lives in the hermit. As elsewhere in Umbria the culinary art is a valuable tradition, especially for a famous sausage called "Mazzafegato" and here you can find lots of local productors where you can buy and taste their typical products; lots of them take part into the "Mercato della Terra", which is on every Saturday morning in Piazza Matteotti.

This year we will be celebrating the 150 year anniversary of the name later changed from Fratta to Umbertide, and in September the costumed festival "the 800" will be even more exciting, with taverns, wine, old recipes and the incursion of the "Briganti" which are in an endless fight against the "Garibaldini".

Scarica o consulta le cartine del territorio e del centro storico di Umbertide realizzate da Adriano Bottaccioli

Download or consult the maps of the area and the historic center of Umbertide made ​​by Adriano Bottaccioli

Cartina illustrata del territorio di Umbertide (573kB - PDF)

Cartina illustrata del centro storico di Umbertide (554kB - PDF)

Il Percorso

L'Umbria vista da Umbertide