Regione Umbria

Iniziate le celebrazioni per i 150 anni di Umbertide

Ultima modifica 16 gennaio 2020

Ieri sera al Teatro dei Riuniti è andata in scena la rappresentazione della storica seduta di Consiglio Comunale del 25 gennaio 1863

Si sono aperte ufficialmente ieri sera al Teatro dei Riuniti le celebrazioni per i 150 anni di Umbertide. Proprio il 25 gennaio del 1863 infatti il Consiglio Comunale deliberò il cambiamento del nome da Fratta ad Umbertide, come era stato sollecitato dallo stesso Ministero dell’Interno per l’eccessiva presenza nel territorio del neonato Regno d’Italia di comuni si chiamavano Fratta.

Così ieri sera l’Accademia dei Riuniti ha messo in scena lo spettacolo “Da Fratta ad Umbertide”, promosso dalla stessa Accademia insieme all’Amministrazione Comunale.

BrindisiGli attori hanno riproposto i fatti più salienti di questo storico evento: la consegna al sindaco del dispaccio del Prefetto che ordinava di modificare o sostituire il nome Fratta, il lavoro della commissione di professori istituita ad hoc e composta dal segretario comunale Ruggero Burelli, dall'ingegnere capo del Comune Genesio Perugini e dal consigliere avvocato Costantino Magi Spinetti che individuò quattro possibili nuovi nomi, Foro Bremizio, Foro Giulio, Pitulo e Umberta o Umbertide, il malcontento dei frattigiani quando il 14 dicembre 1862 il Consiglio Comunale optò per Umberta e la successiva seduta del 25 gennaio 1863 che deliberò all’unanimità il nome di Umbertide.

Lo spettacolo si è concluso con un brindisi in platea con i tanti umbertidesi che hanno partecipato al primo evento legato ai festeggiamenti per i 150 anni della città. Erano presenti il sindaco Giampiero Giulietti, gli assessori Stefania Bagnini, Cinzia Montanucci e Lorenzo Scarponi e il presidente del Consiglio Comunale Paolo Bondi.

“Il 2013 è un anno importante per Umbertide che festeggia 150 anni – ha dichiarato il sindaco Giulietti – E’ un’ottima occasione per riflettere e conoscere meglio la nostra storia e le nostre radici e valorizzare il nostro patrimonio culturale. A questa prima iniziativa ne seguirà un’altra in occasione della ricorrenza del decreto regio con cui entrò ufficialmente in vigore il nome di Umbertide, datato 29 marzo 1863, per terminare con le feste della Fratta dell’Ottocento”.