Regione Umbria

Il calendario 2015

Ultima modifica 15 gennaio 2020

Questa edizione, la ventiquattresima, è dedicata all'Umbertide a cavallo tra Ottocento e Novecento

La copertina del CalendarioLa 24esima edizione del nostro Calendario storico ha aperto la finestra sull’Umbertide a cavallo tra Ottocento e Novecento e su alcuni eventi che hanno fatto e continuano a fare la storia della città: il centenario della Tiberis, dell’elettricità ad Umbertide, di Leoncillo Leonardi e dei suoi esordi alle Ceramiche Rometti e della ferrovia. 

Uno spaccato interessante sulla vita sportiva, economica, e culturale della città, con una chicca che dobbiamo ancora ad Amedeo Massetti, uno dei redattori storici del Calendario che purtroppo l’anno scorso ci ha lasciati: la scoperta della cantante lirica umbertidese Zelmirina Agnolucci che, giovanissima, agli inizi del Novecento cantò con grande successo alla corte dello zar Nicola II.

Alcuni eventi significati del secolo scorso, con foto e disegni, rivivono quindi nelle pagine del Calendario, che quest’anno ha ritrovato anche uno dei suoi collaboratori storici, Mario Tosti, che ha seguito le pagine dedicate all’elettrificazione della città, ed è stato curato con la consueta attenzione dalla redazione diretta con perizia da Adriano Bottaccioli

Nonostante le difficoltà economiche di questi anni difficili, continuiamo a proporre il Calendario perché pensiamo che sia ancora uno strumento importante e popolare per conservare e tramandare la storia locale e le nostre migliori tradizioni.

Sfogliando le pagine del Calendario, auguro a tutti un anno di pace, di serenità e di tranquillità economica.

Il Sindaco
Marco Locchi

* * *

Caro amico,                                

ritrovarsi come ogni anno, su queste pagine non è solo confortante, ma  ci aiuta a guardare, con meno apprensione, verso il futuro. L’immagine che trovi sulla copertina: una “finestra aperta”, sta infatti a simboleggiare l’apertura verso il progresso  dimostrata dai nostri antenati negli anni a cavallo tra Ottocento e Novecento. Un momento esaltante che ha visto l’arrivo dell’elettricità ad Umbertide; il collegamento della nostra città al resto del mondo, attraverso  le ferrovie dell’Appennino e della Centrale Umbra. L’evoluzione dal lavoro artigianale a quello di qualità più elevata, come accadde per molte attività e soprattutto per le ceramiche umbertidesi, che ebbero un forte impulso dalla presenza di artisti di fama internazionale. Un fermento che, nonostante i gravi eventi politici che segnarono il periodo, consentì la nascita di una società sportiva, la Tiberis che, dopo un secolo, continua ancora la sua attività a favore dei giovani. Le pagine di questo Calendario continuano a raccontare, sotto aspetti differenti, la storia della nostra città e della sua gente che, pur avendo attraversato momenti difficili, non si è mai persa d’animo, traendo anzi nuova linfa vitale per contrastare le avversità e per guardare al futuro con ottimismo e forza rinnovata.

LEGGI O SCARICA IL CALENDARIO IN FORMATO PDF: 

Il Calendario di Umbertide 2015 (2.967kB - PDF)