Regione Umbria

Da Umbertide di fortezza in fortezza nel territorio pontificio

Ultima modifica 15 gennaio 2020

La Rocca di UmbertideStanco delle continue incursioni dei fuoriusciti perugini che, durante le lotte intestine, trovavano rifugio dentro le sue mura, il castello di Fratta chiese la costruzione di una fortezza in grado di proteggere il borgo ed i suoi cittadini. A difesa della città si edificò allora l'imponente Rocca (1385) la cui torre quadrata si erge per m. 31.60 a dominare il torrente Reggia e si collega a due torrioni circolari più bassi ed un terzo baluardo spostati verso l'interno. In epoca papale fu destinata a carcere pubblico e poi trasformata in un complesso per civile a abitazione. Nel 1984 l'Amministrazione comunale ha iniziato l'intervento di recupero e nel 1986 è stata restituita alla città ed utilizzata per iniziative culturali ed espositive.

Festa della Sacra Spina a Montone

Nel 1394 nella Rocca fu rinchiuso come prigioniero Braccio Fortebracci, uno dei massimi condottieri medievali italiani. Montone, il borgo che gli ha dato i natali eletto come uno dei più belli d'Italia, si trova a soli km 8 da Umbertide, e si raggiunge percorrendo una strada che sale tortuosa in mezzo al bosco fino a scoprire un panorama bellissimo.

Affacciandosi dai terrazzamenti delle mura antiche l'occhio spazia sulle colline che come una corona circondano il castello dove nacque l'uomo che sognò di unificare l'Italia. Braccio fu Signore di Perugia, la città che fu corte papale dove l'abate di Monmaggiore nel 1371 progettò una cittadella sulla parte più elevata della città chiamata Monte di Porta Sole. Essa fu poi espugnata e distrutta dai cittadini, ed oggi dagli arconi superstiti si gode una visuale straordinaria del quartiere di Porta S.Angelo e dell'Università. Nel 1540 quando, dopo la guerra del Sale Perugia entrò nello Stato della Chiesa, il Papa Paolo III Farnese decise di far costruire una fortezza sul colle Landone dove già era la città etrusca e dove furono le case e le torri dei Baglioni. Con l'annessione al Regno d'Italia la Rocca Paolina, che dal Papa prese il nome, fu abbattuta, restaurata nel 1932 è oggi luogo suggestivo per la sua unicità visitabile percorrendo la via sotterranea detta la Bagliona. Anche ad Assisi sul monte Asio sorge la cittadella del feudalesimo germanico distrutta nella sollevazione popolare del 1198, pare che anche Francesco, figlio del ricco mercante Pietro, abbia partecipato alla sommossa.

Ricostruita nel 1356 dal Cardinale Albornoz, nel 15° sec. fu ingrandita con l'aggiunta di una torre raccordata all'impianto originario da un camminamento fortificato. Dal maschio, l'abitazione del castellano, si gode uno splendido panorama sulla città e la campagna, le mura trecentesche saldano la Rocca Maggiore alla Rocca Minore, anch'essa opera di Egidio Albornoz. A Spoleto, sulla sommità del Colle S.Elia e su quella che era l'acropoli umbra del V sec. a.C., nel 1359 il cardinale Albornoz ordinò l'edificazione della Rocca affinchè fosse un saldo punto difensivo per il Papa al ritorno dalla cattività avignonese. Oggi il cortile d'Onore ospita il Museo nazionale del Ducato con materiali risalenti al IV-XV sec. L'opera del delegato pontificio continua a Narni dove la Rocca monumentale sorge a 332 m. di altezza sovrastando l'antichissima città di orgine umbra a forte impronta medievale dove nel 376 fu sepolto S.Giovenale, il primo vescovo della città, sul cui sacello sorge il Duomo, di bellezza straordinaria, la cui costruzione fu avviata nel 1047.

From Umbertide visiting the fortress-towns of the Roman Papacy

When Fratta was a perugian castle it was refugee of opponents abroad and for this reason a fortress was built to defend it from frequent incursions. The imposing Rocca of 1385, whose square tower is about 32 m. high, dominates the stream Reggia. Today it is a beautifully restored centre for contemporary art, but during the papal reign it was a prison and then a house. Braccio Fortebraccio, the famous medieval captain, was imprisoned there. His home-town Montone, only 8 km far from Umbertide, is situated on a hill on a splendid position which offers breathtaking views. Braccio was Signore of Perugia where ,in 1371, the Abbot of Monmaggiore built a fortress on the highest hill called Mount of Porta Sole. In 1540 Pope Paolo III Farnese had another fortress built on the opposite hill of Landone where the Etruscans lived and the medieval and renaissance town was situated. Restored in 1932, today it is a unique place to visit walking in the city underground. Assisi also had a castle built on the Asio hill, destroyed by St.Francis by the liberation from the german empire in 1198, in the 14th cent. it was rebuilt by cardinal Albornoz who planned here the Rocca Minore, too. In Spoleto the Rocca Albornoziana, made after the Cardinal's order, lies on the hill S.Elia and includes the Museum of the Longobards with findings from the 4th to the 15th cent. The monumental Rocca of Narni overlooks the ancient small town where Bishop S.Giovenale was buried in the very beautiful cathedral built in 1047.