Regione Umbria

Da Umbertide a Montecorona

Ultima modifica 15 gennaio 2020

From Umbertide to Montecorona

La salita a Monte Corona prevede un tempo di percorrenza di quattro ore e mezzo, il percorso ha una lunghezza di km. 12.500, il dislivello e di m. 690.

Lasciata a valle l'Abbazia di Monte Corona si comincia a salire verso l'Eremo percorrendo l'antico sentiero costruito dai monaci oggi chiamato “Mattonata” per la presenza del lastricato, si incontra un' edicola dedicata alla Madonna, e dal podere S.Savino la vista si apre su uno stupendo panorama verso l'Appennino. Al bivio si può decidere di raggiungere l' Eremo sulla sommità di Montecorona e proseguire poi per il borgo fortificato di Santa Giuliana, di proprietà privata. Scendendo verso valle si passa accanto al podere San Giuliano delle Pignatte dalla cui chiesa proviene il pregevole ciborio dell'VIII sec. oggi nellAbbazia di Montecorona, al podere Toro, e costeggiando la collina di Castiglione dell'Abbate si torna al piano.

Difficolta' per entrambi i sentieri: E. Secondo la definizione del CAI: Itinerario che si svolge su sentieri dal terreno vario (pascoli, detriti, pietraie). Richiede allenamento per la lunghezza del percorso e/o per il dislivello oltre ad un adeguato equipaggiamento.

* * *

The ascent to Monte Corona lasts 4.30 hours (km. 12.500, drop m.690). Leaving the Abbey of Montecorona you climb up to the Eremo, hermit, walking the ancient path built by the monks, now restored and called “La Mattonata”. On the way you see a chapel dedicated to Virgin Mary and from the farm S.Savino you admire a splendid panorama. You can continue to S.Giuliana, a medieval village surrounded by walls, restored into a private estate. Descending the slope you coast the farm S.Giuliano delle Pignatte, whose church the beautiful romanesque tabernacle today in the Abbey of Montecorona comes from, and the farm Toro, to walk back then to the plain to return to Umbertide.