Regione Umbria

Il nido d’infanzia comunale e il centro bambini “Il Ranocchio” arrivano a casa grazie a Whatsapp

Pubblicato il 9 aprile 2020 • Emergenza

Grazie all'impegno di tutte le educatrici, del personale ausiliario, nonché degli uffici comunali competenti, è stato infatti creato un gruppo WhatsApp che nasce con la volontà di creare un canale di comunicazione  tra i servizi educativi comunali e i genitori dei bambini del Nido d'infanzia e del Centro Bambini "Il Ranocchio" di Umbertide. 

L’intento dell'iniziativa è quello di creare uno spazio di confronto interattivo, anche diretto con le singole figure, per condividere sia  il programma educativo, con le diverse attività proposte dalle educatrici, ma anche per formulare domande relative a questioni amministrative oppure relative a problematiche educative. L'obiettivo quindi è garantire sia una continuità educativa ed affettiva con le bambine e i bambini, che un rapporto costante con i genitori, poiché l'emergenza impone una distanza fisica ma non certo relazionale.

"Una bellissima iniziativa quella di condividere dei video didattici attraverso le nuove tecnologie – dice l’assessore all’Istruzione, Alessandro Villarini - Grazie quindi a tutte le educatrici e al servizio del nido d'infanzia e del Centro Il Ranocchio per il lavoro profuso con tanto cuore e tanta passione, garantendo un modo per essere vicini e per supportare i nostri piccoli e i loro genitori in un momento particolarmente delicato, in maniera semplice e gioiosa. Intendiamo estendere i ringraziamenti anche a tutti i protagonisti della comunità scolastica cittadina che in questi giorni sono impegnati nel proseguimento dei programmi scolastici grazie alla didattica a distanza".