Regione Umbria

Il Consiglio approva il conferimento della cittadinanza onoraria a Liliana Segre. Rinnovata la convenzione"Terre e Musei dell'Umbria". Ok per l'adesione all'Associazione Nazionale Città della Ceramica

Pubblicato il 21 ottobre 2020 • Comune

Il Consiglio Comunale di Umbertide nella seduta di ieri, su proposta del sindaco Luca Carizia, ha approvato all'unanimità la cittadinanza onoraria alla Senatrice a Vita, Liliana Segre. Queste le motivazioni del conferimento dell'onorificenza: "Per rappresentare una testimonianza vivente della tragedia dell'Olocausto e per l'opera svolta nel corso degli anni tra le nuove generazioni".

L'assise, su proposta dell'assessore Sara Pierucci ha inoltre dato il via libera in maniera unanime al rinnovo della convenzione per i prossimi sei anni alla rete "Terre e Musei dell'Umbria", che oltre al Comune di Umbertide vede la presenza dei Comuni di Amelia, Bettona, Bevagna, Cannara, Cascia, Deruta, Marsciano e Montefalco. La convenzione consente l’avvio di strategie coordinate a livello territoriale e un conseguente programma di interventi finalizzato ad un maggiore sviluppo culturale e turistico, consentendo la salvaguardia e la valorizzazione dei musei e dei beni/istituti culturali, nella fattispecie di Umbertide il Museo di Santa Croce. 

Dal Consiglio, su proposta dall'assessore Pierucci, è stata deliberata con il voto favorevole di tutti i presenti, l'adesione del Comune all'Associazione Nazionale Città della Ceramica, con l'obiettivo di far entrare Umbertide in questo importante circuito, puntando sul marketing territoriale facendo leva su una delle eccellenze del territorio e puntando alla piena collaborazione tra le aziende ceramiche umbertidesi. 

Infine l'assemblea ha approvato (con i voti favorevoli di Lega, LiberaIlFuturo, Partito Democratico, Umbertide Cambia e l'astensione del Movimento 5 Stelle) su proposta dell'assessore Pierucci la modifica del regolamento per la gestione degli alloggi per anziani autosufficienti da "gruppo appartamento" ad "appartamenti per anziani autogestiti" presso l'Asp-Iirrbb "G. Balducci". La deliberazione consentirà così una migliore gestione per gli appartamenti dove trovano ospitalità anziani autosufficienti.