Regione Umbria

Emergenza Covid-19, sintesi delle misure inserite nel nuovo decreto legge in vigore dal 7 al 15 gennaio

Pubblicato il 6 gennaio 2021 • Emergenza

Nei giorni 7 e 8 GENNAIO si applicheranno le misure previste per la ZONA GIALLA RAFFORZATA.

Nei giorni prefestivi e festivi del 9 e 10 GENNAIO in tutta Italia saranno in vigore le regole relative alla ZONA ARANCIONE.

Dall’11 gennaio scatta la divisione in fasce sulla base dell’applicazione dei nuovi parametri validati dal Comitato tecnico-scientifico.

MISURE ZONA GIALLA RAFFORZATA

SPOSTAMENTI

È vietato circolare dalle 22.00 alle 5.00 del mattino,salvo comprovati motivi di lavoro, salute e necessità.

Sono vietati gli spostamenti tra Regioni diverse o Province autonome. Restano sempre le eccezioni per motivi di necessità, lavoro o salute. Sono permesse deroghe per ritornare ai luoghi di residenza, domicilio o abitazione

Sono vietati gli spostamenti nelle seconde case ubicate in altra regione o provincia autonoma
   
BAR E RISTORANTI

Le attività dei servizi di ristorazione (fra cui bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie) sono consentite dalle ore 5.00 fino alle 18.00

Dopo le ore 18,00 è vietato il consumo di cibi e bevande nei luoghi pubblici e aperti al pubblico

Nessuna restrizione per la ristorazione conconsegna adomicilio. La ristorazione con asporto è consentita fino alle ore 22.00 con divieto di consumazione sul posto o nelle adiacenze
   
ATTIVITÀ COMMERCIALI AL DETTAGLIO

I negozi sono aperti
   
SCUOLE

A partire dall’11 gennaio, al 50 % degli studenti delle scuole secondarie di secondo grado sarà garantita l’attività didattica in presenza.

Per le scuole dell’infanzia,scuole primarie e scuole secondarie di primo grado didattica in presenza a partire dal 7 gennaio 2021.

Per le Università le attività formative e curricolari si svolgono a distanza; possono svolgersi in presenza le attività formative e curricolari degli insegnamenti relativi al primo anno dei corsi di studio o quelle rivolte a classi con ridotto numero di studenti, quelle dei laboratori e le altre attività curriculari, quali esami, prove e sedute di laurea.
   
MISURE ZONE ARANCIONI

SPOSTAMENTI

Divieto di circolazione dalle ore 22.00 alle ore 5.00 del giorno successivo.

È vietato ogni spostamento in entrata e in uscita da una Regione all’altra e da un Comune all’altro, salvo che per gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità o per motivi di salute.

Sono vietati gli spostamenti nelle seconde case ubicate in altra regione o provincia autonoma.
Sono inoltre previste le seguenti DEROGHE: sono consentiti gli spostamenti dai Comuni con popolazione fino a 5.000 abitanti in un raggio di 30 km ad eccezione dei capoluoghi di Provincia. È consentito lo spostamento verso le abitazioni private una sola volta al giorno, tra le ore 5 e le ore 22, verso una sola abitazione che si trova nella stessa regione e nei limiti di due persone, ulteriori rispetto a quelle già conviventi, oltre ai minori di anni 14 sui quali tali persone esercitino la potestà genitoriale e alle persone disabili o non autosufficienti conviventi

BAR E RISTORANTI

Sono sospese le attività dei servizi di ristorazione (fra cui bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie)

Nessuna restrizione per la ristorazione con consegna a domicilio. È consentito l’asporto fino alle ore 22.00

ATTIVITÀ COMMERCIALI AL DETTAGLIO

I negozi sono aperti.

Nei giorni festivi e prefestivi sono chiusi gli esercizi commerciali presenti all’interno dei mercati e dei centri commerciali, gallerie commerciali, parchi commerciali, aggregazioni di esercizi commerciali a eccezione delle farmacie, parafarmacie, presidi sanitari, punti vendita di generi alimentari, di prodotti agricoli e florovivaistici, tabacchi, ed edicole

SCUOLE

A partire decorrere dall’11 gennaio, al 50 % degli studenti delle scuole secondarie di secondo grado sarà garantita l’attività didattica in presenza

Per le scuole dell’infanzia, scuole primarie e  scuole secondarie di primo grado didattica in presenza a partire dal 7 gennaio.

Per le Università le attività formative e curricolari si svolgono a distanza; possono svolgersi in presenza le attività formative e curricolari degli insegnamenti relativi al primo anno dei corsi di studio o quelle rivolte a classi con ridotto numero di studenti, quelle dei laboratori e le altre attività curriculari, quali esami, prove e sedute di laurea.

MISURE ZONE ROSSE

SPOSTAMENTI

È vietato ogni spostamento, anche all’interno del proprio Comune, in qualsiasi orario salvo che per motivi di lavoro, necessità e salute. Vietati gli spostamenti da una Regione all’altra e da un Comune all'altro.

Sono vietati gli spostamenti nelle seconde case ubicate in altra regione o provincia autonoma.

È consentito solo lo spostamento verso le abitazioni private una sola volta al giorno, tra le ore 5 e le ore 22, verso una sola abitazione che si trova nella stessa regione e nei limiti di due persone, ulteriori rispetto a quelle già conviventi, oltre ai minori di anni 14 sui quali tali persone esercitino la potestà genitoriale e alle persone disabili o non autosufficienti conviventi.

BAR E RISTORANTI

Sono sospese le attività dei servizi di ristorazione (fra cui bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie)
Nessuna restrizione per la ristorazione con consegna a domicilio. È consentito l’asporto fino alle ore 22.00

ATTIVITA COMMERCIALI AL DETTAGLIO E MERCATI

Sono sospese le attività commerciali al dettaglio, ad eccezione delle attività di vendita di generi alimentari e di prima necessità.

Restano aperte le edicole,i tabaccai,le farmacie,le parafarmacie, lavanderie, parrucchieri e barbieri.

Sono chiusi i centri estetici.

SCUOLA

Le lezioni scolastiche si svolgeranno in presenza solo per i nidi, primarie e le classi di prima secondaria di primo grado. Le altre scuole superiori, seconda e terza secondaria di primo grado dovranno svolgere le lezioni solo a distanza.

Resta sospesa la frequenza delle attività formative e curriculari delle Università e delle Istituzioni di alta formazione artistica musicale e coreutica, fermo in ogni caso il proseguimento di tali attività a distanza.

SPORT

Sospese le attività nei centri sportivi.

Resta consentito svolgere attività motoria nei pressi della propria abitazione e attività sportiva solo all’aperto in forma individuale.