Regione Umbria

Confronto fra Amministrazione Comunale e organizzazioni sindacali in vista dell'approvazione del Bilancio di previsione 2020-2022

Pubblicato il 26 febbraio 2020 • Comune

In seguito agli incontri tenuti in vista della formazione e dell'approvazione del Bilancio di previsione 2020-2022 è stato sottoscritto nella mattinata di mercoledì 26 febbraio il verbale di riunione fra l'Amministrazione Comunale e i rappresentanti delle organizzazioni sindacali, che tiene conto delle istanze e delle esigenze sollevate dall'Amministrazione e dalle parti sociali.

Alla firma hanno preso parte il sindaco Luca Carizia e l'assessore al Bilancio, Pier Giacomo Tosti. In rappresentanza delle organizzazioni sindacali erano presenti Maurizio Maurizi per la Cgil, Patrizia Venturini e Fernando Marchetti per lo Spi Cgil, Antonello Paccavia per la Cisl, Alessandro Mencaccini per la Fnp-Cisl, Sandro Belletti e Ferruccio Falcini per la Uilp-Uil.

Nel Bilancio di previsione 2020-2022 l'attenzione principale è rivolta agli investimenti sulle scuole, al mantenimento dei servizi e alla lotta all'evasione fiscale.

Per quanto riguarda le manutenzioni di strade, scuole, edifici pubblici e messa in sicurezza del territorio sono previsti investimenti per oltre un milione di euro.

Nello specifico 800mila euro sono destinati alla scuola primaria di Niccone, ai quali si aggiungono altri 150mila euro per la manutenzione straordinaria degli altri edifici scolastici presenti sul territorio comunale. Inoltre 100mila euro sono previsti per la manutenzione di strade e altri 100mila per adeguamento e manutenzione straordinaria di edifici pubblici e impianti sportivi.

E’ prevista la conferma di tutte le aliquote e tariffe relative alle entrate tributarie ed extratributarie. Inoltre non sono previsti aumenti per le tariffe dei servizi a domanda individuale.

Particolare attenzione è stata riservata anche al Piano del Fabbisogno dell'Ente, dove anche alla luce dei numerosi pensionamenti intervenuti e che interverranno le parti hanno convenuto sulla necessità di attivare le necessarie procedure per il reintegro del personale in modo da garantire la massima funzionalità dell'Ente.

Sono previsti inoltre il mantenimento dei servizi destinati a persone e famiglie, con particolare attenzione all'asilo nido e alla sua struttura, l'incentivazione al risparmio energetico e all'utilizzo responsabile del territorio e delle sue risorse, la conferma del fondo destinato alle borse di studio.