Regione Umbria

L'ufficio postale di Preggio sempre più vicino al ritorno a Palazzo Vignoli: via libera della giunta comunale al progetto per il superamento delle barriere architettoniche

Pubblicato il 4 agosto 2020 • Opere

Si avvicina sempre di più il ritorno dell'ufficio postale di Preggio presso la sede di Palazzo Vignoli. La giunta comunale ha infatti deliberato il progetto che consentirà l'intervento per il superamento delle barriere architettoniche presenti all'ingresso della stabile, in modo tale da riportare il servizio (attualmente ospitato all'interno di un container) all'interno della struttura.

L'edificio recentemente è stato interessato da lavori di miglioramento sismico.

Poste Italiane Spa, a seguito di un incontro con l'Amministrazione, aveva a suo tempo manifestato l'esigenza di istallare una rampa per disabili per il superamento delle barriere architettoniche presenti per l'accesso al portone principale del palazzo.

L'azienda si è resa disponibile a farsi carico a spese proprie dalla realizzazione dell'opera, mentre il Comune si è adoperato per la progettazione della rampa e per l'acquisizione di tutti gli assensi e nulla osta previsti dalla normativa.

La giunta comunale, ha quindi approvato nei giorni scorsi il progetto definitivo/esecutivo, che ha ricevuto anche l'assenso dei condomini della struttura, predisposto dall'ufficio tecnico per il superamento delle barriere architettoniche di Palazzo Vignoli per un importo complessivo di 10.300 euro, così definire gli ultimi adempimenti utili per il ritorno nella propria sede di un servizio fondamentale per tutta la comunità preggese.