Regione Umbria

Potenziamento della sicurezza urbana, attive nuove telecamere in piazza Mazzini e allo svincolo di Verna-Calzolaro

Pubblicato il 20 giugno 2020 • Comune

Nuove telecamere di videosorveglianza sono entrate in funzione in due snodi cruciali del territorio comunale come piazza Mazzini nel capoluogo e lo svincolo di Verna-Calzolaro.

Il Comune di Umbertide ha quindi provveduto all’installazione di telecamere di contesto e di lettura targhe in questi luoghi fondamentali per la sicurezza urbana, nonché per la tutela del locale patrimonio culturale.

L’esigenza di monitorare uno snodo fondamentale del centro storico, come quello di piazza Mazzini, ha una grande importanza soprattutto in considerazione dello svolgimento di eventi pubblici e iniziative commerciali. L’area è anche sede di un importante snodo viario della città in quanto posto all’incrocio tra via Vittorio Veneto, piazza Mazzini e via Roma. Inoltre, il posizionamento di telecamere rende sorvegliata anche la Chiesa Collegiata, oggetto in passato del furto di opere d’arte ritrovate anche grazie alle registrazioni operate dalle altre telecamere poste sul territorio. A seguito dell'operato del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale dell’Arma dei Carabinieri le opere furono riconsegnate alla parrocchia e alla comunità. 

Per quanto riguarda le frazioni di Verna e Calzolaro, all’altezza di via Battiticci/via Nestore, sono presenti tre telecamere di lettura targhe e altre tre di contesto. Le telecamere consentono di visionare i veicoli diretti verso il centro di Umbertide e controllare le auto che, provenienti da Trestina, si dirigerono verso l’abitato di Calzolaro.

Ad oggi il Comune di Umbertide conta 52 telecamere di videosorveglianza di cui 41 di tipo ambientale e 11 di lettura targhe. In totale diventano 12 le postazioni postazioni videosorvegliate sul territorio. 

Anche le nuove telecamere saranno collegate direttamente con la stazione dei Carabinieri di Umbertide.  

"Più occhi elettronici nel territorio comunale significano monitoraggio costante e maggiore tutela per i nostri concittadini e per uno dei luoghi al quale gli umbertidesi sono affezionati, ovvero la Collegiata - dice l'assessore alla Polizia Locale, Francesco Cenciarini - Con l'entrata in funzione dei due nuovi impianti viene potenziato quel fondamentale sistema di sicurezza urbana che consentirà ulteriormente di prevenire e reprimere atti delittuosi, attività illecite ed episodi di microcriminalità commessi sul territorio comunale".