Regione Umbria

Umbertide torna a rivivere uno dei suoi luoghi storici con “Cinema in Piattaforma”, su il sipario il 28 giugno

Pubblicato il 19 giugno 2020 • Cultura

Per tutta l'estate gli umbertidesi torneranno a vivere uno dei luoghi più importanti della città. Infatti, la Piattaforma ospiterà la arena cinematografica estiva che ogni anno si svolge nel centro storico cittadino.

“Cinema in Piattaforma”, questo il nome del progetto, è stato realizzato grazie alla collaborazione tra il Comune di Umbertide e l'Anonima Impresa Sociale (società cooperativa che gestisce il Cinema Metropolis di Umbertide e il Postmodernissimo di Perugia) e avrà inizio a partire da domenica 28 giugno con un evento inaugurale dedicato a Federico Fellini e ad Alberto Sordi a cento anni dalla loro nascita nel corso del quale sarà proiettato il film “I Vitelloni”.

“Abbiamo accolto questo progetto con entusiasmo insieme ai gestori del Cinema Metropolis, che da tempo, insieme alle associazioni nazionali del settore profilavano di organizzare arene cinematografiche all'aperto come previsto dalle direttive per far fronte contro l'emergenza Covid-19 – dichiara l'assessore alla Cultura, Sara Pierucci - La Piattaforma, rappresentando il punto di incontro giovanile della città da tanti anni, si è rivelato da subito il luogo più idoneo per allestire il cinema all'aperto, sfruttando così allo stesso tempo l'opportunità di riqualificare un luogo storico al quale tutti gli umbertidesi sono affezionati. Tanti nostri concittadini non resisteranno a passare una bella serata a guardare un film di qualità nella nostra Piattaforma”.

“Dal 2010 – spiegano Luca Benni e Matteo Cesarini - durante i mesi estivi l’attività del Cinema Metropolis di cui siamo gestori si sposta nei luoghi del centro storico, trasformando alcuni scorci già di per sé incantevoli in veri e propri templi del cinema, in un connubio di arte, paesaggio e cultura fortemente vivo in grado di rinnovare la capacità attrattiva del territorio. L’offerta di film di qualità, gli eventi speciali e le rassegne e la programmazione in lingua originale, molto gradita dai numerosi cittadini stranieri di stanza nel nostro territorio nei mesi estivi, ne fanno una delle arene cinematografiche all’aperto simbolo della nostra regione”.

“Per l’estate 2020 – proseguono - data l’eccezionalità della fase che stiamo vivendo, in accordo con l’amministrazione comunale si è optato per un cambio di location spostandoci dal Chiostro di Piazza San Francesco che ha ospitato le edizioni degli ultimi anni. Lo spazio individuato, che si trova sempre nell’area del centro storico umbertidese, è un luogo da sempre simbolo di rinascita, incontro e aggregazione: la Piattaforma. Fondata nell’immediato dopoguerra dai reduci e dalle reduci della Brigata partigiana “Cremona” in un parco di circa 4000 mq con annesso punto di ristoro nel cuore della città, la Piattaforma doveva essere, ed è stata fino alla fine degli anni novanta, un centro di ritrovo ricreativo culturale per le estati degli e delle umbertidesi. Ripensare gli spazi, dargli nuova vita recuperando anche frammenti di memoria storica collettiva rappresenta da sempre una delle finalità della nostra impresa sociale e culturale. In particolare, tra gli obiettivi del riportare in quel luogo cultura e socialità c’è anche l’attenzione nei confronti dei più giovani, con attività legate al loro coinvolgimento attivo, delle famiglie, degli appassionati di arte spettacolare in generale (musica e cinema) in una ipotesi di trasformazione di quello spazio in linea con lo spirito che ha sempre animato il cuore culturale della città”.